Notifica su Interruzioni

Ultimo aggiornamento: Jan 22nd · 10:46 UTC (2024-02-24 09:58 UTC)

Panoramica

Impacted Product / Service Comment
🟢 - Processing Currently no issue/impact on global processing
🟢 - Production Currently no issue/impact on global production
​🟠 - Logistics Shipments through the Suez Canal delayed/rerouted
🟢 - IT/Services Currently no issue/impact on global operations

Gli aggiornamenti saranno postati su questa pagina: https://kautschuk.com/status.

Current Bulletins (english)

Suez Canal shipments

Updated: 2023-12-22 · Ticket #1759

Currently vessels transiting the Suez Canal are under threat of militant attacks. Some carriers already decided to avoid this dangerous route and switch over to the much longer route around Cape of Good Hope. We expect additional 3 weeks transit time for all shipments between Asia and Europe. We also expect freight rates to increase.

Please be aware that already confirmed shipping schedules may be delayed due to this unforeseen development. We will monitor the situation and send updates as they become available. If you have questions regarding a shipment that is currently underway, please contact your Kautschuk-Group order processing representative or send an inquiry to [email protected].

FAQ

Qual è la politica della catena di approvvigionamento del Gruppo Kautschuk riguardo ai blackout?

Il Gruppo Kautschuk produce la maggior parte dei prodotti in modo ridondante in Europa e in Cina. In teoria, questo minimizza le interruzioni dovute ai blackout locali e permette una copertura globale più fluida. Le condizioni dell'approvvigionamento delle materie prime per la sintesi del prodotto variano a seconda del prodotto. Mentre in generale cerchiamo di avere a disposizione almeno un mese intero di materie prime, ci sono alcune sostanze che vengono prodotte secondo un modello giusto in tempo (JIT). Per quanto riguarda i prodotti finali venduti ai nostri clienti, in genere abbiamo in magazzino almeno un mese intero di domanda prevista, a meno che non ci siano accordi specifici con i clienti che prevedono che il prodotto debba essere spedito direttamente al cliente dopo la produzione. In quest'ultimo caso, gli effetti dei blackout saranno ovviamente avvertiti immediatamente. In tutti gli altri casi in cui riforniamo i clienti dal nostro magazzino, le interruzioni possono verificarsi dopo un mese di blackout continui.

Il Gruppo Kautschuk ha un piano di ripristino in caso di disastro?

Il Gruppo Kautschuk ha piani di ripristino in caso di disastro separati per i nostri uffici e stabilimenti di produzione, volti a minimizzare l'impatto sui clienti e a consentire una ripresa tempestiva delle operazioni dopo un evento. Le procedure di recupero dai disastri riflettono le circostanze locali e sono soggette a controlli regolari.

Il Gruppo Kautschuk ha un piano di emergenza aziendale?

In situazioni in cui è in gioco la sicurezza dei nostri dipendenti, come in caso di epidemie o instabilità politica, la nostra politica generale è di chiudere le operazioni locali fino a quando la situazione non migliora. Il Gruppo Kautschuk può mantenere le operazioni globali con interruzioni minime se un unico ufficio è fuori servizio. Per quanto riguarda la maggior parte dei prodotti, ma non tutti, se un singolo sito di produzione è colpito da un blackout, un altro impianto è configurato come sito di fail-over designato e sarà in grado di continuare la produzione. Tuttavia, le carenze di materie prime e logistica possono comunque influire sulle quantità di approvvigionamento e sui tempi, indipendentemente da qualsiasi piano di emergenza.